Recensioni

Recensione Caberg Flyon Bakari

Un casco jet di ottimo livello, con tante qualità e un piccolo difetto.

Doverosa premessa. Chi vi scrive non ama particolarmente i caschi jet per più di un motivo. Se da una parte non li reputo affatto sicuri in caso di incidente, anche in città e a velocità relativamente basse, dall’altra spesso non offrono nemmeno un buon confort appena si superano le velocità urbane, a causa di fruscii vari. Chiude il cerchio dei pregiudizi la chiusura micrometrica, che su questo genere di caschi è spesso una caratteristica fissa, perché da sempre considerata più comoda per i tempi rapidi di aggancio (io preferisco spendere venti secondi in più con la doppia D ma guadagnarne in comodità reale). Detto questo, vi recensisco oggi il Caberg Flyon in grafica Bakari e colorazione G9 antracite opaco/nero.

Visiera molto pronunciata e colorazione raffinata per questo modello made in Italy.

Calotta in fibra di vetro, visierino parasole a scomparsa, chiusura micrometrica con anello per aggancio antifurto, due prese d’aria. Una frontale e una per lo “scarico” sul retro del casco. Una dotazione completissima, arricchita dal pinlock presente in confezione. Compatibile con il Kit Bluetooth universale A8596 KIT JUST SPEAK EVO UNIVERSAL. Ma come va su strada?

Chiusura micrometrica. Presente anche un anello per attaccare il casco alle moto che dispongono dell’aggancio con chiave.

L’ho utilizzato nelle ultime settimane quotidianamente, in ambito urbano, sia su una Suzuki Van Van sia su un’Aprilia Tuono 660. Gli interni (estraibili e lavabili) sono confortevoli e di qualità superiore alla media, gli spifferi sono ridotti al minimo e la visiera copre tanto e ben sotto il mento. Per la stagione estiva, nel traffico della città, questo genere di caschi rimane imbattibile per resistere alle temperature africane di questi tempi. La chiusura micrometrica è di buona qualità e si aggancia facilmente, ma per chi come me usa sempre la doppia D rimane un senso di fastidio sotto il mento e la sensazione non trovare mai la regolazione ideale al volo.

Un prodotto privo di difetti quindi? In linea generale si, ma c’è un aspetto che non mi ha convinto. Il blocco visiera, laterale e collocato a sinistra, non è dei più comodi. Bisogna ricordarsi ogni volta di sollevare una parte di visiera per consentire lo sblocco e il sollevamento. Nulla di eclatante, ma i primi tempi ci si dimentica e diventa scomodo o si avverte uno scatto forzato. Promossa invece la leva che regola il visierino parasole, piuttosto comoda da azionare anche con i guanti.

Le misure delle calotte sono due, il peso varia tra i 1320 grammi della più piccola ai 1420 della più grande. Con la versione in carbonio si risparmiano circa 100 grammi.

Veniamo ai prezzi. Il listino parte dai 239 euro per la versione in fibra di vetro, assestandosi a 329 per quella full carbon.

Un grazie come sempre alla concessionaria Moto Service KTM, Husqvarna e Royal Enfield (San Severo e Bari), dove potrete trovare tutta la gamma Caberg con le grafiche 2021.

La nostra pagella

Estetica - 8
Interni - 9
Aerazione - 9.5
Rumorosità - 7.5
Peso - 9
Prezzo - 8

8.5

Buon rapporto qualità prezzo

Se avete bisogno di un casco estivo ma non volete rinunciare alla cura dei dettagli, un prodotto sicuramente da tenere in considerazione.

User Rating: Be the first one !

Nazario Peruggini

Da sempre appassionato di auto, dal 2017 tornato al mondo delle due ruote. Nel garage, sempre in evoluzione, una KTM 890 SMT, una Duke 790 2023 e una piccola Honda CRF300L.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio